logo2
  • Segnapostoslide1
  • Slide2
  • Slide3
  • Slide4

In data 05.05.2023 è stato pubblicato in G.U. il Decreto Legge n. 48/2023 che prevede alcune novità in materia di lavoro.

Agevolazioni contributive

Incentivi per assunzioni e trasformazioni

I datori di lavoro privato che assumono dal 01.06.2023 al 31.12.2023 giovani che

- non abbiano compiuto 30 anni

- non lavorino e non siano inseriti in corsi di studio o di formazione (NEET)

- siano registrati al Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani”

Possono fare domanda all’Inps per beneficiare di un incentivo per un periodo di 12 mesi nella misura del 60% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali.

Tale incentivo potrà essere cumulato con lo sgravio giovani. In tale ipotesi l’incentivo diventerà del 20% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali

Incentivi per l’assunzione di beneficiari dell’assegno di inclusione

Dal 1.01.2024 entrerà in vigore l’assegno di inclusione che andrà a sostituire il Reddito di Cittadinanza. Questo spetterà solo ai nuclei familiari in cui è presente almeno un soggetto disabile o minorenne o ultrasessantenne.

I datori di lavoro privati che assumono i beneficiari dell’assegno di inclusione potranno beneficiare di un incentivo per la durata di

- 24 mesi nell’ipotesi di assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato o con contratto di apprendistato per un importo massimo di 8.000 euro;

- 12 mesi nell’ipotesi di assunzione con contratto di lavoro a tempo determinato nella misura del 50% per un importo massimo di 4.000 euro.

Contratto a tempo Determinato

Il contratto a tempo determinato, decorsi 12 mesi, potrà essere prorogato fino a 24 mesi inserendo una causale. Le causali legittime dei contratti a tempo determinato sono:

- specifiche esigenze previste dai contratti collettivi. Entro il 30 aprile 2024, la durata del contratto a termine causata da esigenze di natura tecnica, organizzativa e produttiva individuate dalle parti ma non previste dal CCNL, potranno essere valide solo previa certificazione del contratto

- esigenze sostitutive di altri lavoratori

Obblighi informativi

Il datore di lavoro ha l’obbligo di consegnare o mettere a disposizione del lavoratore il CCNL e l’eventuale regolamento applicato al contratto di lavoro.

Riduzione del cuneo fiscale

Con il Decreto Lavoro è prevista per il periodo da luglio a dicembre 2023 un esonero sulla quota dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori dipendenti, pari al

- 6% se la retribuzione imponibile non eccede l’importo mensile di 2.692 euro

- 7% se la retribuzione imponibile non eccede l’importo mensile di 1.923 euro

Fringe benefit

Per l’anno 2023 la soglia di esenzione dei fringe benefit (incluse le somme erogate o rimborsate di utenze domestiche per acqua, energia elettrica e gas) è elevata ad euro 3.000 esclusivamente per i lavoratori dipendenti con figli a carico.

Ultime news

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3