logo2
  • Segnapostoslide1
  • Slide2
  • Slide3
  • Slide4

L'INPS con la circolare n.44 del 24 Marzo 2020, ha chiarito le modalità operative per usufruire del Bonus per i servizi di Baby-Sitting, così come indicato negli art. 23 e 25 del Decreto Legge n.18 del 17 Marzo 2020.

Si rammenta che il Bonus può essere richiesto dai genitori lavoratori dipendenti privati, i collaboratori iscritti in via esclusiva alla Gestione separata INPS, gli autonomi iscritti all’INPS o i liberi professionisti iscritti a Casse professionali, in alternativa al congedo parentale straordinario di 15 giorni. Il valore massimo del Bonus è di 600 euro a famiglia e potrà essere usato anche per retribuire le ore aggiuntive della collaboratrice domestica.

Per i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori sociosanitari, il bonus per l'acquisto di servizi di baby-sitting, e' riconosciuto nel limite massimo complessivo di 1000 euro.

Sulla base delle domande che saranno pervenute in ordine cronologico, l’INPS attiva il monitoraggio e comunica l’accoglimento dell’istanza fino all’esaurimento dei fondi complessivamente stanziati e destinati alla misura agevolativa. Le domande arrivate dopo l'esaurimento dei fondi, saranno accantonate in attesa di nuove risorse.

Ultime news

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3